giovedì 27 gennaio 2011

Makiko Searle: la pasticceria che reinterpreta i Wagashi

Come promesso nel post dedicato alle torte giocattolo che prendevano ispirazione dalle temari, oggi riprendiamo il fil rouge orientale.

Wagashi è un termine che indica genericamente la pasticceria giapponese, in contrapposizione a quella di tradizione occidentale (yogashi), da cui differisce soprattutto per l'elenco degli ingredienti di base. Farina di riso, marmellata di fagioli rossi, agar agar e frutta, a cui lo zucchero si aggiunse solo dopo i primi contatti commerciali con portoghesi e spagnoli.

Anche se difficilmente graditi per il loro sapore, decisamente inconsueto e le consistenze, spesso gommose o gelatinose, i wagashi sono invece conosciuti e apprezzati per la cura nella presentazione che condividono con il sushi e l'ikebana.

Questi dolcetti infatti sono modellati per richiamare elementi naturali e simboli tradizionali, in accordo con le stagioni e le festività a cui sono collegati. Qualcosa di simile si ritrova nella tradizione siciliana della lavorazione della frutta di martorana, ma mentre i dolcetti di mandorla vengono modellati e colorati per risultare il più possibile simili al vero, i wagashi sono spesso una rappresentazione grafica ed astratta che si rifà maggiormente alla tradizione artistica che non alla natura.

A chi questi dolci li ama consigliamo di rifornirsi da Toraya; a tutti gli altri (o chi non se la sente di osare troppo) proponiamo invece la rivisitazione di Makiko Searle che prende il meglio delle due tradizioni...

As promised in the post dedicated to the toy cakes that took inspiration from temari, today we resume the oriental fil rouge.

Wagashi is a term that generally means the Japanese pastry, as opposed to the Western tradition (yogashi), which differs above all to the list of ingredients. Rice flour, red bean jam, agar agar and fruit, to which sugar was added only after the first commercial contacts with the Portuguese and Spanish.

Although difficult to appreciate the flavor, decidedly unusual and the consistency, often rubbery or jelly, the wagashi are known and appreciated for the accurate presentation that sharing with sushi and ikebana.

In fact, these sweets are shaped to draw natural elements and traditional symbols, in accordance with the seasons and holidays to which they are linked. Something similar is found in the Sicilian tradition of modeling martorana fruits, but while these almond sweets are shaped and colored to be as similar as possible to the real fruit, wagashi are often an abstract graphic representation that refers more to the artistics tradition than to nature.

Who loves these sweet recommend buying from Toraya; to all others (or who does want to dare too much) we suggest instead that the Makiko Searle revisitation that takes the best of both traditions...



PUBBLICATO DA: nagajna

COMMENTI: Commenti (0)

Tags: CAKES AND SWEETS - , , , , ,





  Country flag


  • Commento
  • Anteprima
Loading



Scroll to Top

BlogEngine.NET 2.0.0.36
Graphic design: nagajna - mia

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.