martedì 24 aprile 2012

L'insostenibile leggerezza del colore.

Rigenerata dal Fuorisalone…
riparto da uno dei miei argomenti preferiti: il colore.

Una presenza talmente costante e irrinunciabile della nostra esistenza, che a volte non ci rendiamo conto di quanto possa essere difficile parlarne..

Vediamo per confronto. Con altri colori e con il ricordo che ne abbiamo. Nessun colore è assoluto e la sua percezione cambia profondamente a seconda del contesto, dello sfondo e della luce.

I molti casi semplifichiamo le differenze, in molti altri le accentuiamo a seconda di cosa ha per noi la maggiore importanza in quel momento. In natura la variazione di colore porta con sè informazioni preziose - acerbo, maturo, pericoloso, commestibile, avariato - che rimangono latenti anche quando quel colore non è più associato allo stesso contesto. Un verde chiaro e brillante viene inconsiamente letto come giovane, fresco, trasferendo di fatto quella caratteristica dal colore all'oggetto che ne viene "vestito ". Riconosciamo come bianco una gamma di colori che vanno dal bianco ottico fino a sfiorare il beige, senza farci neanche trarre troppo in inganno dall'eventuale tono dato dalla penombra, dalla luce di un tramonto o dal riflesso di una parete colorata, eppure il tessuto di un abito da sposa diventa immediatamente - troppo o troppo poco - candido, ghiaccio, panna, avorio, burro, crema ...

Anche i nomi che troviamo per i colori sono convenzionali e variabili. Quelli che definiamo lavanda, melanzana, cipria, fragola, formano nella nostra mente una tavolozza piuttosto precisa che però messa a confronto con gli orginali riserva non poche sorprese; a volte poi gli stessi nomi mutano di significato a seconda della cultura e del passare del tempo...

Solo recentemente si è passati dai nomi ai codici.
Tutto risolto allora? Tutto catalogato? Non proprio.

Ci ritorneremo, ma per ora vi lascio alle parole di chi più di ogni altro si è imposto nella ricerca di una soluzione alla comunicazione del colore: Pantone.



PUBBLICATO DA: nagajna

COMMENTI: Commenti (4)

Tags: GRAPHIC - , , , ,





  Country flag


  • Commento
  • Anteprima
Loading



Commenti

mercoledì 25 aprile 2012

Fascinating blog post. Very educational and... stunning video! Thank you Smile

Si' Italia

giovedì 26 aprile 2012

il colore....grandissimo argomento, io non ne vengo mai a capo, certe volte discuto su un colore con persone che lo vedono radicalmente opposto...interessante il tuo post!

stefania Italia

giovedì 26 aprile 2012

Interessantissimo, e così vero! L'importanza,l'influenza, e la diversa percezione che ne abbiamo.. ottimo post!!

arianna Italia

martedì 02 maggio 2017

You can certainly see your expertise within the work you write. The arena hopes for even more passionate writers such as you who aren't afraid to mention how they believe. At all times go after your heart.

Penni Stati Uniti

Scroll to Top

BlogEngine.NET 2.0.0.36
Graphic design: nagajna - mia

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.