giovedì 30 dicembre 2010

In punta di piedi

Sorprendenti per leggerezza e dolcezza gli abiti da sposa della stilista norvegese Leila Hafzi. Drappeggi morbidi, linee fluide e danzanti, sottolineate dalla scelta di tinte appena accennate e polverose come rosa cipria e lavanda.

Rimarchevole anche la scelta di far realizzare gli abiti in Nepal e altri paesi in via di sviluppo nell’ambito di un progetto di formazione e nel rispetto dei diritti del lavoro.

The wedding dresses of the Norwegian designer Leila Hafzi are surprising for lightness and sweetness. Soft drapes, flowing and dancing lines, are highlighted by the choice of just mentioned and dusty colors as powder pink and lavender.

Remarkable, the responsible choice to make this clothes in Nepal and other developing countries as part of a training project and in the full respect of labor rights.



Scroll to Top

BlogEngine.NET 2.0.0.36
Graphic design: nagajna - mia

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.